2019Archivio

È partito il 34° Sanremo Rally Storico, seconda gara valida per il Campionato Italiano Rally Auto Storiche. Tutti i protagonisti della serie tricolore, ben 51, hanno superato positivamente le verifiche e si sono avvicendati sul palco partenza nel centro di Sanremo in Corso Imperatrice, proprio davanti al noto Casinò del Ponente Ligure. L’incognita meteo ha movimentato non poco questo venerdì di gara, con una pioggia leggera che ha bagnato lo shakedown e l’asfalto delle prove speciali, mentre il sole si è fatto avanti appena prima dello start.

Gli equipaggi si sono quindi lanciati verso le 6 prove speciali in programma per la giornata di oggi: due passaggi su ciascun tratto cronometrato in sequenza partendo dalla “Vignai” 14,31 km, seguita dalla “Bignone” 10,62 km, quindi a chiusura parziale la “San Romolo” 14,24 km.

I primissimi scratch, due consecutivi, rispettano i pronostici della vigilia, con la Lancia Delta Integrale di “Lucky” e Fabrizia Pons ad imporsi davanti a tutti sulla PS1 e PS2. Alle loro spalle buona partenza per il vincitore dell’ultima edizione del Sanremo Storico Lucio Da Zanche (Porsche 911 SC Gruppo B), che ha realizzato il secondo tempo sulla “Vignai” (+7,3’’ da “Lucky”) e attualmente in seconda posizione assoluta a +12.5’’. Partenza ad handicap invece per “Totò” Riolo (Subaru Legacy) che accusa un ritardo di ben 26’’ al primo cronometro di giornata, ma riesce a reagire subito realizzando il secondo tempo sulla “Bignone”. Dopo due prove il driver siciliano completa il podio provvisorio a +30.8’’ dalla vetta.

Lascia un commento