2019Archivio

Dopo 4 prove il pilota siciliano comanda l’assoluta al volante della Subaru Legacy di 4° Raggruppamento. Incalza il campione in carica “Lucky” sulla Delta Integrale a+1.8”. Salvini rallentato per problemi alla Porsche 911 ma ancora leader di 2° raggruppamento

Al giro di boa del 9° Historic Rally delle Vallate Aretine è ancora “Totò” Riolo a guidare la flotta di storiche sulla performante Subaru Legacy. Il driver di Cerda sembra deciso a lasciare subito il segno già alla prima del CIRAS, mantenendo la vetta della classifica assoluta con il tempo di 35’24.4 dopo quattro prove speciali.

“Siamo in testa ma stiamo pagando una scelta sbagliata – spiega Riolo – nell’assetto della Legacy. Alla prima assistenza, dopo il primo giro, ci sembrava di avere un assetto troppo morbido ma correggendo abbiamo esagerato. Siamo andati nella direzione sbagliata, ma siamo ancora in corsa. Il lato positivo è che abbiamo ancora a disposizione un buon numero di pneumatici da sfruttare.”

A metà percorso, dopo la ripetizione sulle prime due piesse “Ponte alla Piera” e “La Verna”, si fa sotto “Lucky” sulla Lancia Delta Int 16v a poco meno di 2 secondi di distanza grazie ai due successi sulla “La Verna”. Il vicentino detentore del tricolore sembra mantenere il passo con costanza e, approfittando del capottamento e il conseguente ritiro di Valter Pierangioli con la Ford Sierra Cosworth sulla PS2, guadagna posizione e secondi utili ad insidiare il comando della gara.

“Fino ad ora la macchina risponde bene – dichiara “Lucky” in assistenza – e sta andando tutto secondo le previsioni. Siamo riusciti ad ottenere anche qualcosa in più sui secondi passaggi e vogliamo mantenere il buon andamento.

Articolo by ACISport

Lascia un commento